Tentato suicidio a Famagosta, metro ferma per mezz’ora

0
103
Tentato suicidio

Tentato suicidio a Famagosta, questo è quello che si legge sui giornali per la giornata di stamani. Una donna in metropolitana a Milano, ha tentato di togliersi la vita alle 8,45 finendo sotto un treno della stazione.

Tentato suicidio, intervento delle forze dell’ordine e dell’ambulanza

Sono subito intervenuti i soccorsi sul posto, ambulanza, auto medica del 118, vigili del fuoco ed ovviamente tecnici Atm preoccupati per quanto accaduto.

Per permettere i soccorsi e non ostacolare gli aiuti, la metropolitana si è fermata per la successiva ora e trenta minuti tra le stazioni di Cadorna e Abbiategrasso/Assago Forum. Ovviamente il servizio trasporti non poteva essere del tutto interrotto ed è stato quindi sostituito con il trasporto su autobus. Gli autobus sositutivi hanno proseguito sulla stessa tratta, cercando di rispettare gli orari nonostante le condizioni del traffico.

La donna che ha tentato il suicidio ha 40 anni ed è stata subito trasportata in codice giallo al Policlinico riportando diverse ferite. Nonostante questo non è in pericolo di vita. E’ finita in ospedale anche una ragazza di ventinove anni, sotto shock, che si trovava sulla banchina ed ha inevitabilmente assitito al tentativo di suicidio.

Rallentamenti ed altri gravi incidenti in pochissimi giorni

Nel frattempo, sono stati segnalati anche diversi rallentamenti anche sulla M1 e sulla M5. La linea rossa ha continuato i suoi viaggi con ritardi verso Bisceglie, mentre la linea gialla ha interrotto il servizio rimanendo ferma per un guasto. I problemi sono stati risolti poco dopo ma i viaggiatori hanno riscontrato numerosi problemi.

Ricordiamo che proprio un paio di giorni fa c’è stato un altro tentativo di suicidio avvenuto alla stazione centrale, sulla linea verde. Questa volta però si è trattato di un ragazzo di 26 anni che si è gettato sotto un treno m2. Il macchinista, con i riflessi prontissimi, è riuscito comunque a fermarsi frenando in tempo.

Non ha comunque potuto fare niente per evitare l’impatto, nonostante questo, trascinato per 10 metri, il ragazzo è riuscito a rialzarsi sulle sue gambe e salire sulla banchina.

Le sue condizioni di salute sono comunque rimaste buone, è stato ad ogni modo trasportato  in ospedale per controlli ed accertamenti vari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui