Nuovo DPCM: cosa cambia per le scuole

0
114
nuovo DPCM
nuovo DPCM

I contagi sono in aumento e l’emergenza sanitaria va domata, per questo motivo è arrivato il nuovo DPCM del Governo, datato 25 Ottobre 2020. Le nuove misure di contenimento del contagio entreranno in vigore da Martedì 26 Ottobre a Martedì 24 Novembre.

Tra le novità più importanti ci sono nuove restrizioni per determinate attività, la chiusura temporanea di altre, e il divieto di sagre, eventi, feste, meeting e simili. Confermato l’obbligo di mascherina all’aperto, ed anche in luoghi chiusi se diversi dal luogo di abitazione o se in presenza di persone non conviventi.

Nuovi provvedimenti anche per le scuole, elementari e medie continueranno ad essere ovviamente aperte e tutti gli studenti dovranno quindi seguire le lezioni di presenza.

Diverso invece il discorso per gli istituti superiori, gli studenti dovranno infatti seguire il 75% delle lezioni in e-learning (ovvero a distanza) e il restante 25% delle ore in classe.

Di seguito tutte le nuove normative riguardanti le scuole, dalle elementari fino alle superiori che lo studio Accialini commercialista Milano ci ha fornito per i nostri lettori.

Nuovo DPCM: le normative per licei e istituti tecnici

Come già anticipato, le scuole superiori (e tutti i propri studenti) seguiranno una linea diversa rispetto alle elementari e le medie.

Infatti il nuovo DPCM prevede che le istituzioni scolastiche secondarie dovranno adottare una nuova forma di organizzazione, che dovrà essere molto flessibile. Per contrastare la diffusione del contagio il Ministro dell’Istruzione Azzolina ha deciso di ricorrere alla didattica digitale.

Il 75% delle lezioni si svolgeranno infatti a distanza, e lo stesso vale per le riunioni degli Organi Collegiali. C’è quindi la conferma che le riunioni scolastiche possano avvenire sia di presenza che a distanza.

Ovviamente ogni Istituto avrà la possibilità di decidere come voler procedere, tenendo conto anche della propria possibilità di garantire distanziamento e sicurezza dei partecipanti.

Novità anche riguardo gli orari, per le superiori gli studenti non entreranno prima delle ore 9:00. Possibile inserire anche turni pomeridiani, decisione che spetterà sempre all’Istituto scolastico.

Novità scuole elementari e medie

Poche le novità invece per le scuole elementari e medie. Gli studenti seguiranno le lezioni di presenza, ovviamente seguendo tutte le regole del caso già in vigore dai precedenti DPCM.

Stiamo parlando di distanziamento, interventi di sanificazione da parte dell’Istituto scolastico, e il rispetto di tutte le norme igienico-sanitarie di contrasto al Covid-19.

Non è esclusa però la possibilità di effettuare lezioni a distanza, una decisione che prenderà la scuola in caso di eventuali focolai o problemi legati al coronavirus.

Vale anche per elementari e medie il discorso sulle riunioni degli organi collegiali. Va bene di presenza, ma in ogni caso se la riunione si svolgerà a distanza, avrà la stessa validità. App e software per e-learning, videochiamate di gruppo, e gestione scolastica degli alunni non mancano di certo.

Approfondimenti: