Stanza in affitto Milano: come trovarla, prezzi, zone ricercate e Consigli

0
2413
Milano affitti

Oggi giorno sempre più persone, soprattutto giovani, decidono di trasferirsi per motivi di studio o di lavoro, e Milano è sicuramente una delle mete favorite, sia per la presenza di ottime Università sia perchè offre maggiori opportunità lavorative rispetto ad altre città italiane.

Il primo problema che deve affrontare chi intende trasferirsi in un’altra città è quello di trovare un alloggio o una stanza in affitto, sia esso un posto letto o una stanza singola in un appartamento condiviso con altri, o anche un monolocale o un appartamento.

Come si fa a trovare una casa o una stanza in affitto a Milano? Quali sono gli aspetti da valutare? A tali quesiti vogliamo dare una valida risposta in questo interessante articolo, che raccoglie alcuni interessanti consigli e suggerimenti per facilitare la ricerca e per risparmiare tempo e magari del denaro.

Stanza in affitto a Milano: come trovarla e zone ricercate

Nella città meneghina bisogna individuare la zona in cui si preferisce trovare casa o la stanza in affitto, considerando, ad esempio la vicinanza al luogo di studio o di lavoro, la sicurezza, la vivibilità e la presenza di collegamenti efficienti che facilitino gli spostamenti da una zona all’altra della metropoli.

In secondo luogo, si deve considerare il budget disponibile, in modo tale da concentrare la ricerca verso specifiche tipologie di alloggi e zone.

Infine, è necessario decidere quali canali utilizzare per la ricerca.
Analizziamo dettagliatamente ognuno di questi punti.

Dove cercare casa a Milano

Milano è una città cosmopolita e molto estesa, ma ciò non significa che sia una difficile impresa trovare una stanza in affitto, e non tutte le zone sono consigliabili.

Prima di tutto, conviene escludere a priori le aree periferiche, in quanto non garantiscono un buon livello di sicurezza e spesso mancano collegamenti efficienti con le aree centrali ed il centro storico della città di Milano, dove i prezzi degli affitti sono inaccessibili.

Vediamo ora quali sono le zone più consigliate a chi vuole cercare una stanza in affitto a Milano. Gli studenti, solitamente, preferiscono trovare un alloggio che sia il più vicino possibile al luogo di studio, ma anche a buon prezzo.

Quartiere Bicocca

Da questo punto di vista Milano offre varie possibilità, a seconda dell’ateneo universitario frequentato. Il Quartiere Bicocca, sebbene periferico, è una delle zone favorite dagli studenti, in quanto sede dell’omonima università, ma è anche un’area molto tranquilla e ben collegata al centro della città, che offre tutti i servizi, ma anche luoghi di svago. Inoltre, qui è possibile trovare un alloggio a prezzi relativamente convenienti.

Zona Bicocca stanza in affitto Milano
Zona Bicocca stanza in affitto Milano

Porta Genova e Porta Romana

Molto ambite sia dagli studenti che dai giovani lavoratori risultano essere anche i quartieri Porta Romana, dove è situata l’Università Bocconi, e Porta Genova, che si trova nella zona dei Navigli e consente di raggiungere facilmente l’Università Cattolica, l’IULM e la Bocconi.

Sono entrambe zone molto vivaci sia di giorno che di notte e ottimamente collegate al centro storico, ma sono anche abbastanza care dal punto di vista degli affitti.

Quartiere Città Studi

Infine, si potrebbe optare per il quartiere Città Studi, molto comodo per chi studia al Politecnico o all’Università Statale. Sebbene sia abbastanza lontano dal centro storico, risulta ben collegato e i costi di fitto sono abbastanza contenuti.
Esistono, comunque, altre alternative.

Quartiere Isola

Il Quartiere Isola, ad esempio, ha subito una notevole trasformazione negli ultimi anni diventando una zona abbastanza tranquilla, piena di locali e vivace sia dal punto di vista del divertimento che da quello culturale.

È vicinissima alla Stazione Garibaldi, è molto ben collegata al centro della città e i prezzi degli affitti sono in genere abbordabili.

Quartiere Porta Nuova

Il Quartiere Porta Nuova è stato oggetto, di recente, di un progetto di riqualificazione urbanistica e architettonica che lo ha reso una delle zone più moderne e all’avanguardia di tutta Milano. Ben servita dai mezzi del trasporto pubblico, è però abbastanza costosa.

Navigli

La zona di Corso Sempione e i Navigli sono tra le aree più ambite poichè sono entrambe centri della movida milanese, fornite di tutti i servizi possibili e ottimamente collegate al resto della città. Qui, è possibile trovare molti locali frequentati soprattutto per la sua vita notturna: vicolo dei Lavandai lungo il Naviglio Grande, è una delle più belle e pittoresche zone della città meneghina.  Ma, i prezzi degli affitti risultano essere altissimi se non addirittura proibitivi.

Zona Tortona

Infine, si potrebbe optare per la zona Tortona, nata come quartiere operaio e sede di varie fabbriche, è oggi una delle zone più sofisticate di Milano, con le sue numerose gallerie d’arte e showroom. L’area è ricca di ristoranti, caffè e locali di svago ed è ben collegata alle altre zone della città. Gli affitti sono abbastanza alti ma non eccessivi, per questo è possibile trovare anche stanze a buon prezzo.

Vivere in affitto a Milano: Quanto costa?

Altro aspetto da considerare è il budget a propria disposizione. Milano è una delle città più care in Italia. Non fanno eccezione gli affitti da questo punto di vista: per un posto letto in una doppia o una tripla si parte da un minimo di 200 euro fino ai 450 euro; mentre per una singola, l’affitto si aggira intorno ai 300/550 euro.

Per un appartamento, invece, si deve avere un budget di almeno 1000 euro per un monolocale, prezzo che naturalmente aumenta in base alle dimensioni dell’appartamento.

Qualunque sia la tipologia di alloggio, comunque, il prezzo dell’affitto varia non solo in considerazione del quartiere in cui si trova, ma anche a seconda della vicinanza al centro storico e delle condizioni oggettive dell’alloggio.

Consigli per trovare una stanza in affitto a Milano

Chi vuole trovare una stanza in affitto o una casa a Milano può scegliere di rivolgersi ad un’agenzia immobiliare. In questo caso il costo dell’affitto sarà maggiorato dalla provvigione destinata all’intermediario stesso.

La seconda possibilità è quella di controllare gli annunci economici pubblicati quotidianamente sui siti Internet specializzati, pagine e gruppi Facebook, come “Affitti a Milano” e “Cerco e affitto case e stanze a Milano“, o in giornali locali e contattare direttamente il proprietario.

Qualora la ricerca non andasse a buon fine si potrebbe sempre optare per uno dei paesi dell’hinterland milanese, meno caotici e meno cari rispetto alla città, ma vicinissimi e ben collegati.