Castello Sforzesco Milano e le sue bellezze

0
849
castello sforzesco

Il Castello Sforzesco di Milano è il simbolo della città, è uno dei castelli più vecchi della zona, le sue origini risalgono al 1360; andando a Milano è impossibile scegliere di non visitarlo perchè si tratta di una delle opere d’arte più belle di tutto il territorio italiano e non solo.

La storia del Castello

Inizialmente si trattava solamente di un castello, negli anni sono stati svolti diversi interventi ma quello decisivo, il più importante è quello che risale al 1452.

In quell’anno infatti attraverso degli interventi sulla struttura, il Castello diventò un palazzo residenziale ma anche una moderna fortezza arricchita con delle opere di celebri artisti dell’epoca, come Donato Bramante, Bartolomeo Suardi e Leonardo da Vinci, che si occupò invece della pittura e decorazione del soffitto della “Sala delle Tavole”.

Il Castello Sforzesco, musei e Pinacoteca

La Pinacoteca presenta circa 230 dipinti, con i capolavori di Andrea Mantegna, Antonello da Messina, Vincenzo Foppa, Filippo Lippi, Agnolo Bronzino, Correggio, Tiziano, Tintoretto e Canaletto.

Invece il Museo Archeologico è diviso in due sezioni, una dedicata alla preistoria con manufatti e ritrovamenti dall’Italia settentrionale ed una Egizia con grandi ed importanti collezioni di antichità egizie come sarcofagi, mummie, sculture, utensili e papiri.

Per quanto riguarda la storia di Milano, il Museo d’arte antica è la giusta celebrazione basata su un’ampia raccolta composta da 2.000 opere d’arte come sculture, decorazioni architettoniche, ceramiche e manufatti che risalgono al primo cristianesimo ed al XVI secolo.

Il Museo dei mobili e delle sculture lignee invece mostra i mobili e le sculture in legno della Lombardia e del Nord Italia appartenenti al Medioevo ed al Novecento.

Poi c’è il Museo degli strumenti musicali che mostra una collezione di oltre 900 strumenti, 500 sono esposti e molti di essi sono pezzi esclusivi, unici, come i clavicembali ed un violino risalente al XVII secolo di Andrea Guarneri.

L’ultimo è il Museo delle Arti Decorative che presenta invece dei manufatti che risalgono al primo Medioevo, è possibile ammirare arazzi, avori, argenti, vetri, porcellane e ceramiche, armi e gioielli.

Il Castello Sforzesco è visitabile in tutto il suo splendore sia per quanto riguarda i vari musei sia per le sale arricchite da decorazioni murali come quella delle tavole che è stata decorata da Leonardo da Vinci.