Castello Sforzesco Milano: la fortezza medioevale dei Visconti

0
890
Castello Sforzesco
Castello Sforzesco

Il Castello Sforzesco è una fortezza medievale costruita dalla dinastia dei Visconti. Nel 1450 divenne la residenza della famiglia Sforza di Milano. Forte e maestoso, lo storico castello in mattoni presenta massicce mura merlate, un’imponente torre che domina il cortile centrale, il Parco circostante con i Giardini del Sempione e mura difensive disegnate da Leonardo da Vinci. Oggi il castello ospita numerosi musei e gallerie di livello mondiale.

Castello Sforzesco: nozioni base

Il Castello Sforzesco è uno dei monumenti culturali più importanti di Milano. Insieme alla Chiesa di Santa Maria delle Grazie (dove si trova l’Ultima Cena di Leonardo Da Vinci) e al Duomo.

Le file possono essere lunghe per entrare nei suoi musei, quindi occorre prenotare un tour online per saltare la fila di questo vasto complesso. Alcune parti del castello, comprese le colonne merlate e il passaggio coperto “Ghirlanda”, sono accessibili solo con tour privati.

Se viaggiate con bambini, prendete in considerazione l’idea di fare un tour per famiglie nel castello e nei suoi musei. I bambini apprezzano particolarmente il Museo degli strumenti musicali e i giardini circostanti.

Il Castello Sforzesco è aperto tutti i giorni della settimana, ma i musei all’interno sono chiusi il lunedì. Il castello è accessibile ai visitatori con mobilità ridotta. Borse di grandi dimensioni e zaini devono essere consegnati nel guardaroba all’ingresso.

Come e quando arrivare

Il Castello Sforzesco si trova in Piazza Castello ai margini del centro di Milano, che può essere raggiunto da Piazza del Duomo e dalla Galleria Vittorio Emanuele II seguendo Via Dante. Le tre fermate della metropolitana più vicine sono Cairoli, Lanza e Cadorna FN.

I musei offrono l’ingresso gratuito ogni martedì pomeriggio e la prima domenica di ogni mese, quindi aspettati grandi file nei giorni sopra menzionati. Evita il fastidio della folla visitando nei giorni feriali o il sabato.

Orario di apertura: Il castello è aperto tutti i giorni dalle 7:00 alle 19:30. I musei del castello aprono martedì-domenica dalle 9:00 alle 17:30.

Il Castello e i musei del Castello Sforzesco

Il castello possiede una pianta quadrangolare che si estende attraverso le mura della città. La parete che all’epoca sporgeva sul latifondo a nord di Milano ha torri quadrate e una porta ogivale. La porta poteva essere varcata all’epoca, mediante un ponte levatoio. La torre nord è nota come Torre della Corte, invece quella ovest è denominata ” Torre del Tesoro”: entrambe hanno ricevuto ampie finestre durante l’età degli Sforza.

Castello Sforzesco la Corte Ducale
Castello Sforzesco la Corte Ducale

L’angolo difeso dalla Torre Ducale è caratterizzato da un ponte a loggia, attribuito al Bramante, e richiesto da Ludovico Sforza verso la fine del XV secolo per congiungere la Corte Ducale (la corte nella zona adibita a residenza ducale) e il Cortile della Ghirlanda. Tale ghirlanda si connette ad una parete, protetta da una fossa riempita dall’acqua, costruita sotto Francesco Sforza, di cui oggi rimangono poche tracce, tra cui la Porta del Soccorso.

I resti si possono vedere in corrispondenza del punto in cui il castello era unificato dalle mura della città e dalla Porta del Carmine. La Porta della Ghirlanda veniva attraversata da un rivellino (ora perduto) e aveva due accessi percorribili attraverso le passerelle, le quali conducevano ad un passaggio sotterraneo che proseguiva lungo le pareti.

Il lato esterno che un tempo si affacciava sulla città murata ha due torri rotonde, commissionate da Francesco Sforza per sostituire quelle precedenti, che erano diventate meno adatte a difendersi dalle armi da fuoco. La torre centrale, chiamata Torre del Filarete, è una ricostruzione moderna.

Le torri rotonde persero le parti superiori sotto gli austriaci, che necessitavano di uno spazio aperto per la loro artiglieria. Il loro settore superiore esistente oggi è anche un restauro moderno. La Torre del Filarete e la Porta del Santo Spirito, situate più a sud, sono entrambe precedute da un rivellino.

Torre Filarete del Castello Sforzesco
Torre Filarete del Castello Sforzesco

Il cancello principale conduce a una grande corte da cui si possono vedere diverse caratteristiche interne. Tra questi la Torre di Bona di Savoia (1476) e la Rocchetta, una specie di atrio difensivo interno con un cancello proprio. I resti di due cortili del XV secolo si trovano alla destra della Porta del Carmine.

La Rocchetta, la cui porta di accesso dalla corte principale (un’aggiunta moderna) presenta l’emblema araldico degli Sforza, mostra un patio interiore con, su tre fianchi, un porticato con archi del XV secolo. La Corte Ducale è la parte del castello inizialmente adoperata come alloggio ducale; presenta un cortile con due logge, uno più piccolo a sinistra e uno maggiore alla sua parte terminale, noto come Loggiato dell’Elefante grazie alla bellissima raffigurazione di un elefante. Un affascinante tuffo nel passato che vale la pena completare con una visita al Museo di Arte Antica.

Museo di Arte Antica

Castello Sforzesco
Castello Sforzesco
Museo arte antica del Castello Sforzesco di Milano
Museo arte antica del Castello Sforzesco di Milano

Il Museo di Arte Antica accoglie una successione di sculture di Michelangelo, tra cui la famosa Pietà Rondanini. Al piano superiore, la Pinacoteca ospita una collezione di dipinti di maestri tra cui Tiziano e Bellini, ma anche l’adiacente Museo delle Arti Applicate e il Museo degli Strumenti Musicali meritano una visita. Inoltre, ci sono eccellenti collezioni egiziane e preistoriche in questo grande complesso museale.