Lo stadio di San Siro Milano

0
284
Stadio San Siro Milano
Stadio San Siro Milano

Lo stadio Giuseppe Meazza, comunemente noto come Stadio di San Sirio, è uno stadio di calcio nel quartiere di San Siro a Milano, che è la casa internazionale del Milan.

Ha una capienza di 80.018 posti, che lo rendono uno dei più grandi stadi d’Europa e il più grande d’Italia. Il 3 marzo 1980 lo stadio prese il nome in onore di Giuseppe Meazza, il due volte vincitore della Coppa del Mondo (1934, 1938) che giocò per l’Inter e brevemente per Milano negli anni 1920, 1930 e 1940. Il San Siro è uno stadio a quattro stelle e di categoria UEFA.

Ha ospitato sei partite della Coppa del Mondo FIFA 1990 e quattro finali di Coppa Europa, nel 1965, 1970, 2001 e 2016. 

Stadio San Siro Milano: la storia

La costruzione dello Stadio di San Sirio iniziò nel 1925 nel quartiere di Milano, San Siro, con il nuovo stadio originariamente chiamato Nuovo Stadio Calcistico San Siro.

L’idea di costruire uno stadio nello stesso quartiere della pista ippica apparteneva al presidente della A.C. Milano all’epoca, Piero Pirelli. Gli architetti progettarono uno stadio privato solo per il calcio, senza piste di atletica che caratterizzavano allora gli stadi italiani costruiti con fondi pubblici.

L’inaugurazione avvenne il 19 settembre 1926, quando 35.000 spettatori videro l’Inter sconfitta per 6-3 dal Milan. In origine, il terreno era casa e proprietà della A.C. Milano. In seguito, nel 1947, l’Inter, che giocava nell’Arena Civica in città, divenne affittuaria e da allora i due hanno condiviso il terreno.

Stadio San Siro - Meazza prima della ristrutturazione
Stadio San Siro – Meazza prima della ristrutturazione

I 3 anelli dello Stadio di San Siro Milano

Dal 1948 al 1955, gli ingegneri Armando Ronca e Ferruccio Calzolari svilupparono il progetto per la seconda estensione dello stadio, che doveva aumentare la capacità da 50.000 a 150.000 visitatori.

Calzolari e Ronca proposero tre anelli supplementari di spettatori disposti verticalmente. Diciannove rampe a spirale – ognuna lunga 200 metri – davano accesso ai livelli superiori. Durante la costruzione, la realizzazione del più alto dei tre anelli è stata abbandonata e il numero di visitatori limitato a 100.000. 

Il 2 marzo 1980 lo stadio prese il nome da Giuseppe Meazza (1910-1979), uno dei calciatori milanesi più famosi al mondo.

Stadio di San Sirio: i derby della Champions League

Due duelli a eliminazione diretta di Milan derby Champions League si sono svolti a San Siro, nel 2003 e nel 2005, con l’A.C. Milan che ha vinto entrambe le partite.

La reazione dei tifosi dell’Inter alla sconfitta imminente nell’ultima partita (lancio di bengala e altri oggetti contro i giocatori del Milan costringendoli ad abbandonare la partita) ha causato al club una pena pecuniaria e l´interdizione di quattro partite per i tifosi che assistevano ai duelli sportivi europei lì la stagione seguente. 

Oltre ad essere utilizzato dal Milan e dall’Inter, lo stadio viene adoperato anche dalla squadra nazionale italiana quando si trova a giocare occasionalmente a Milano. È stato utilizzato anche per le finali di Coppa Europa del 1965 (vinta dall’Inter), 1970 (vinta dal Feyenoord), e le finali di UEFA Champions League del 2001 (vinte dall’FC Bayern Monaco) e del 2016 (vinte dal Real Madrid).

Nelle vicinanze dello stadio San Siro di Milano c’è il famoso parco di Trenno

Le finali di Coppa Uefa

Lo Stadio di San Sirio è stato utilizzato anche per le partite in casa delle tre finali di Coppa UEFA in cui l’Inter era in competizione (1991, 1994, 1997). Fu usato anche dalla Juventus per la sua gara in “casa” nel 1995, quando il club decise di non giocare le partite più importanti nel suo stesso Stadio delle Alpi.

In ogni occasione, a parte il 1991, la seconda tappa è stata giocata a San Siro. I vincitori hanno avuto l´onore di  innalzare il loro trofeo lì su quel campo.

San Siro non ha ospitato nessuna finale della Coppa delle Coppe UEFA, ma è stato lo stadio ospitante per la Coppa Latina del 1951, un evento a quattro squadre vinto da A.C. Milan. La città fu anche sede dell’edizione del 1956 della Coppa Latina (vinta anch’essa dal Milan), ma quelle partite furono giocate all’Arena Civica.

Lo stadio ha subito ulteriori rinnovamenti per la Coppa del mondo del 1990 con milioni di euro spesi, portando lo stadio fin su alla categoria quattro standard UEFA. Come parte dei lavori di ristrutturazione, lo stadio ha ottenuto un livello aggiuntivo ai tre lati dello stadio. Ciò ha comportato la costruzione di 11 torri di cemento intorno alla struttura. Quattro di queste torri in cemento erano situate agli angoli per sostenere un nuovo tetto, che ha distintive travi rosse sporgenti.

Non dimenticare di leggere l’articolo dell’Ippodromo di Milano che se trova a due passi dallo Stadio di San Siro

Il museo

Nel 1996 è stato aperto un museo all’interno dello stadio, con la classifica A.C. Milan e la storia dell’Inter, con camicie storiche, coppe e trofei, scarpe, oggetti d’arte e souvenir di ogni genere esposti ai visitatori.

Quindi, appassionati di arte ma non solo, tra le tante bellezze di Milano vale la pena organizzare un´escursione anche allo Stadio San Siro. Si tratta di un’atmosfera unica in grado di affascinare anche i non sportivi!