Autismo in blue jeans a Milano

0
49
Autismo

Autismo in blue jeans, ecco l’evento che terrà impegnati i milanesi e non soltanto a partire da giorno 19 giugno fino a giorno 15 luglio. L’evento si svolgerà presso l’Hotel Four Points by Sheraton di Milano e sarà rivolto ai ragazzi autistici dell’associazione monzese Facciavista. La Celebrity Portr-AUT è una onlus impegnata da anni in attività di sostegno alle potenzialità artistiche di tutte quelle persone che soffrono di disturbi dello spettro autistico.

Autismo in blue jeans, una mostra al centro di Milano segno di rinascita

In occasione dell’evento Autismo in blue jeans sarà ospitata una bellissima mostra, un’installazione curata dall’artista monzese di Roberto Spadea. Si potranno ammirare 20 jeans resinati collocati su una base di metallo, si tratta di pezzi unici ed irripetibili che però sono già stati esposti in piazza San Pietro Martire a Monza.

Adesso saranno visibili anche a Milano grazie all’impegno del Four Points con l’organizzazione del progetto “Oltre le stelle il cuore”. Un grande ed interessante contenitore di iniziative e idee tramite il quale si è scelto di dare voce ad esperienze virtuose di associazioni, fondazioni e onlus.

La selezione dei giovani artisti è avvenuta mediante il coinvolgimento delle scuole di Monza e della Brianza, con il supporto del Centro Territoriale di Supporto ed il coinvolgimento dei vari istituti scolastici.

La scelta strategica del blue jeans

Ma perchè la scelta del blue jeans come rappresentazione dell’evento? Niente di casuale, perchè si tratta dell’indumento scelto ed usato maggiormente dai giovani. Il jeans oggi è casual, è chic, è elegante. Si può indossare sia di giorno, che di sera. Ma la chiave di tutto questo è la diversità: non esiste alcuna diversità.

Il jeans può essere indossato sia dalle donne che dagli uomini, non c’è alcuna differenza, rappresenta a pieno la libertà di vivere. Ma la rappresentazione più elevata arriva con l’immaginazione di jeans ormai smessi che riescono ad essere autonomi e pronti ad affrontare la città.

Attraverso questa immagine si vuole comunicare che l’autismo c’è ma che nonostante tutto, con libertà e semplicità riesce a valorizzare e a lanciare forti messaggi. Al laboratorio parteciperanno persone con autismo che hanno saputo dare dimostrazione di motivazione, grande talento, hanno dimostrato di valere abbastanza.

Attraverso un importante percorso svolto in compagnia e con alla guida grandi maestri d’arte e terapeuti sono riusciti a raggiungere grandi ed importanti risultati realizzando bellissime opere d’arte. Gli interessati potranno acquistarli pressl l’hotel, il ricavato andrà a sostegno
del Laboratorio Artistico Facciavista.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui