“Cinema, Architettura e Cittadinanza” fino al 5 Maggio al Museo Interattivo

0
494
Architettura

Già dal 30 aprile il Museo Interattivo del Cinema di Milano ospita la rassegna che ha come protagonista l’architettura milaneseSi passerà delle pellicole cult che mostrano, raccontano, spiegano e stimolano alle riflessioni sul tema urbano.

In genere questa tematica non è tra le più interessanti soprattutto per i giovani che la sottovalutano. In realtà l’architettura italiana, nel particolare quella milanese merita tanto, così come la sua storia che affonda radici profonde.

Tutto ciò di cui noi godiamo ha dietro grandi nomi.  Al centro dell’attenzione della rassegna milanese vengono proposti i ritratti dei maggiori architetti, designer e storici dell’arte con nomi di grande valore ed importanza. Gae Aulenti, Norman Foster, Achille Castiglioni, Ettore Sottsass, Tadao Ando, Vico Magistretti, Gillo Dorfles.

Proiezione di grandi titoli sull’architettura anni 30 e quartieri parigini

Nei prossimi giorni si svolgerà inoltre anche la proiezione di vari film che affrontano il tema dell’architettura. Tra i tanti proposti non può mancare “La fonte meravigliosa” uno dei più grandi capolavori di King Vidor. Altri importanti titoli sono ”Die Neue Wohnung” di Hans  Richter, che tratta il tema dell’architettura razionalista degli anni Trenta e “Playtime – Tempo di divertimento” un film di Jacques Tati che mostra invece i quartieri parigini.

In lista documentari e omaggio alla cattedrale di Notre Dame di Parigi

La rassegna milanese non si sofferma solamente sui film di nuova generazione o comunque generazioni recenti. Avrà anche a che fare con i documentari sulla Milano del boom economico. Particolare attenzione verrà fatta a “Milano Vive” di Mario Milani e “Capitani d’industria: Pirelli. Intervista a Gio Ponti” di Giulio Macchi. Non possono mancare anche pellicole molto rare che hanno a che fare con l’antologia di corti di Ugo La Pietra, uomo d’arte che ne ha fatto la storia anche per quanto riguarda la cultura avendo lasciato il segno negli ultimi 50 anni.  

In programma prima del termine della rassegna non poteva non esserci anche un omaggio alla cattedrale Notre-Dame di Parigi, verrà infatti proiettato il film Disney “Il gobbo di Notre Dame”, così come la favola gotica “Notre Dame” di William Dieterle.