Berlusconi ricoverato al San Raffaele per una colica renale

0
39
Silvio Berlusconi
Proprio in queste ore sono in corso gli accertamenti e i controlli dei medici che si stanno occupando dell’ex premier Silvio Berlusconi a seguito di un malore che lo ha costretto ad un ricovero urgente all’ospedale San Raffaele di Milano.L’entourage dà conferma che entro le 14 il premier sarà in grado di presentarsi alla conferenza dei candidati di Forza Italia a Villa Gernetto in occasione delle Europee. Quindi possiamo confermare che non è stato mai ricoverato ma si è solamente sottoposto ad accertamenti nel blocco D, dove c’è l’area solventi.

Il ricovero al San Raffaele e le rassicurazioni dei medici

I Fatti

Secondo quanto è stato dichiarato dai medici, il presidente si è recato in ospedale solamente per applicare una cura per un problema al rene, si tratta di una semplice colica renale che gli causa un pò di sofferenza in un periodo totalmente stressante.
Nonostante tutto, una volta che gli accertamenti saranno terminati e la cura sarà stabilita Silvio Berlusconi sarà in grado di ritornare alla sua vita e quindi portare avanti i suoi impegni con Forza Italia per le prossime elezioni. Ha 82 anni ma scoppia di salute, i medici affermano che le sue condizioni cliniche sono positive e che non soffre di alcun disturbo particolare o preoccupante.

Gli obiettivi di Piersilvio Berlusconi alle Europee

Proprio ieri, ospite di “Mattino 5” aveva presentato la sua candidatura alle elezioni del 26 maggio presentandola come un «sacrificio» che mira a rafforzare il ruolo del Ppe nelle istituzioni Ue.
Vuole affrontare le sfide più importanti tra cui fronteggiare l’espansione economica e politica della Cina studiando una linea di attacco che sia unica e che coinvolga la politica estera, quella italiana e perchè no anche con una forza militare comune. E’ tornato in campo più forte di prima, proprio questi obiettivi gli daranno la giusta energia per riprendersi in fretta.
Intanto fuori dall’ospedale si sono già posizionati diversi giornalisti, fotografi e operatori tv che attendono il momento dell’uscita dell’ex premier per poter scattare qualche foto e magari chissà essendo fortunati ottenere qualche informazione in più dal diretto interessato.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui