Piante di marijuana sul balcone: arrestato

0
16

Marijuana sul balcone, in bella vista, direttamente a casa propria. Uomo arrestato dai poliziotti con l’accusa di possesso di sostanze stupefacenti.

Ecco la motivazione per la quale un uomo di 51 anni, italiano, è stato arrestato nel pomeriggio di lunedì dalla Polizia. L’accusa è produzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Piantine di marijuana sul balcone insospettiscono i passanti

Dopo alcune indagini partite da comportamenti strani, segnalazioni, ma soprattutto presenza di piantine di marijuana sul balcone, i poliziotti hanno dato il via alle perquisizioni.

Così proprio durante il pomeriggio di lunedì è stata effettuata la perquisizione della sua abitazione, controllata da cima a fondo. Lì l’uomo viveva in compagnia di una donna più giovane di lui di 2 anni.

Proprio sul balcone, visibile in modo abbastanza chiaro ed evidente, la presenza di due piante di marijuana alte poco meno di un metro e mezzo.

Da lì poi sono proseguiti i controlli all’interno dell’abitazione dove i militari hanno trovato cinque bustine di marijuana già pronta e altre due piantine di erba alte più o meno 60 e 40 cm. Non è stato ritrovato null’altro di illegale ma questo è bastato per fare scattare l’arresto.

L’uomo è stato arrestato, la donna denunciata a piede libero

L’uomo senza timore alcuno ha comunque ammesso di essere responsabile del reato ed ha spiegato ai poliziotti che sia le piante che le bustine sono le sue. Si tratta forse di uso personale ma nell’incertezza è stato dato il via alle indagini per capire qualcosa di più. Intanto lui è stato arrestato mentre la compagna denunciata a piede libero.

Troppe le storie di questo tipo che stanno interessando il territorio italiano in quest’ultimo periodo. Purtroppo l’uso di droghe è diventato comune. Una lunga e dura battaglia che potrebbe non avere fine. Le forze dell’ordine però si armano di coraggio e proseguono le indagini e le perquisizioni per trovare un rimedio e porre dei limiti ad un fenomeno in costante crescita.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui